[Hardware] Drone Parrot Mambo

I droni ormai stanno prendendo sempre più piede nelle nostre attività, ormai si vede gente che registra video dall’alto ovunque, in spiaggia, in luoghi dominati dalla natura, ma anche (e soprattutto) durante determinati eventi, come feste, matrimoni e simili. Le registrazioni di questi dispositivi sono sempre in miglioramento qualitativamente parlando, basti pensare che ci sono droni che costano anche solo (e dico solo) 800 euro che registrano video in 4k.

Da un bel po’ stavo pensando di provare questi dispositivi, solo che non essendo sicuro che potrebbe piacermi come attività, non ho voluto spendere più di tanto. Ho optato infatti per un drone abbastanza low cost (dunque anche abbastanza entry-level) fatto però da un’azienda conosciuta; stiamo parlando del Parrot Mambo. Questo è un mini drone creato appunto da Parrot, disponibile sul mercato da settembre 2016. Ho deciso di acquistare questo modello (oltre al fatto di voler solo “provare” l’esperienza drone) perché mi ha attirato particolarmente per le sue caratteristiche molto smart. Vediamone insieme le caratteristiche in questa recensione del Parrot Mambo.

Il prodotto

Nello scatolo troviamo in dotazione il drone, un cavetto di ricarica (sprovvisto però di alimentatore, ma va bene un qualsiasi alimentatore per smartphone o anche la presa usb di un pc), una batteria da 550 mAh, un mini cannone con le palline di riserva (circa una cinquantina) e una pinza da collegare al drone, un libretto di istruzioni e un foglietto contenente vari stickers. Il drone è molto leggero, stiamo parlando infatti di 63 gravidi peso, e ciò come vi spiegherò può essere un vantaggio ma anche uno svantaggio. La costruzione è in plastica, ma comunque ben curata. Possiede diversi sensori che gli permettono di restare in aria in maniera dritta, nonostante io abbia provato a toccarlo e spostarlo, riesce sempre a rimettersi in posizione in men che non si dica. Possiede inoltre anche una fotocamera da 0,3 megapixel che non registra video, ma scatta foto (di qualità discutibile come potrete immaginare), ma si sa che questo genere di droni non sono fatti per registrare, ma per divertirsi.

Come funziona il drone Parrot Mambo

Il prodotto funziona davvero molto bene, è stabile, per lo meno al chiuso. All’aperto, in presenza di vento, il peso molto ridotto influisce molto sulla stabilità del drone (nulla di trascendentale, ma comunque bisogna fare molta più attenzione a non farlo schiantare distruggerlo). Per farlo funzionare bisogna acquistare il Joystick Parrot Flypad (vi lascio qui il link ad Amazon per acquistarlo) con il quale potete far volare il drone fino ad una distanza di 60 metri; oppure potete scaricare l’applicazione FreeFlyght Mini, disponibile sia per iOS che per Android, ed utilizzare lo smartphone come telecomando; in questo caso la distanza massima sarà di 25 metri (che sembrano pochi, ma per un drone così piccolo non lo sono).

Le funzioni del prodotto sono davvero divertenti, è possibile infatti attaccarci un cannone che spara pallini (che vengono dati in dotazione), e una pinza per prendere oggetti che però devono pesare pochissimo altrimenti il drone non riesce s trasportarli. Basti pensare che per ovviare al problema della camera, ho carcato di attaccare al drone una action cam stile gopro (quindi abbastanza piccola e leggera) per cercare di fare qualche ripresa più professionale; ma il Parrot si è rifiutato di alzarsi in volo.

Altre funzioni molto interessanti sono i tricks che può effettuare il drone come i flip in tutte le direzioni, questo può essere davvero divertente. Infine molto interessante è la possibilità di prendere il drone, lanciarlo in aria e questo partirà automaticamente, evitando dunque la classica partenza da terra.

Considerazioni personali

Ho deciso di acquistare questo mini-drone per provare l’esperienza di guidare un quadricottero e per capire se davvero una cosa del genere potesse interessarmi; me ne sono innamorato! È fantastico poter volare e magari (con un drone più grande) effettuare delle riprese aeree da paura. Per quanto riguarda il prodotto in se, alla fine si capisce subito che si tratta di un modello molto basilare, adatto anche ai bambini, per lo meno dai 13/14 anni in su, potrebbe essere infatti un bel regalo di compleanno. È comunque molto semplice da guidare, anche se da incapace io l’ho fatto cadere un paio di volte lo ammetto.

Vi conviene da subito acquistare eliche e batterie di riserva, oltre che una custodia; di seguito vi lascio i link di ciò che ho acquistato io per il mio drone, tutto su Amazon:

Pro

  • Dimensioni e peso ridotte
  • Prezzo
  • Semplicità di utilizzo

Contro

  • Durata batteria
  • Camera di scarsa qualità
  • Mancanza funzionalità video

Prezzo e disponibilità

Il drone lo trovate in tutti i grandi negozi di elettronica oppure se volete risparmiare andate sul sicuro con Amazon a questo link, dove troverete il prodotto scontatissimo al prezzo 79,99 € invece di 119,90 €, ovviamente venduto e spedito da Amazon.

Fateci sapere se lo avete acquistato e come vi trovate.

 

Se volete restare aggiornati sul mondo della tecnologia seguiteci sui nostri social (oltre che sul blog) e da smartphone tramite il nostro canale Telegram, in modo da ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un articolo, o se abbiamo qualcosa da dirvi!

[Hardware] Drone Parrot Mambo ultima modifica: 2017-06-20T09:00:06+02:00 da Marco Rampino