[Guida] macOS High Sierra: Formattare il Mac da USB

L’ultima versione rilasciata pubblicamente del sistema operativo dei Mac è macOS High Sierra. Durante tutto il periodo estivo si sono susseguite le varie versioni beta che hanno portato il sistema ad essere pronto per la distribuzione di massa. Vediamo insieme quali sono le novità e come formattare il Mac da USB installandolo con una guida dettagliata.

Le novità di macOS High Sierra

Apple File System

Il nuovo aggiornamento nasce direttamente con il nuovo File System proprietario di Apple, il quale garantisce alte qualità e prestazioni grazie all’architettura a 64 bit; il tutto accompagnato da una sicurezza maggiore grazie alla crittografia integrata.

HEVC – Nuovo standard video

Il nuovo standard video introdotto in macOS High Sierra, anche chiamato H.265, riesce a comprimere i video fino al 40% in più, in questo modo i video risulteranno più fluidi, e meno pesanti a livello di spazio occupato, ma di pari qualità.

Metal 2 – Grafica ad alti livelli

Già la prima versione è stata una vera rivelazione nel campo della grafica, ed ha portato tantissimi miglioramenti. Questa seconda versione introdotta in High Sierra riesce a portare il comparto grafico ad un livello mai visto su Mac. Riesce a sfruttare al massimo le GPU integrate nei nuovi Mac, oltre a portare su questi dispositivi la realtà virtuale, su cui l’azienda si pensa spingerà molto nei periodi futuri. Nuovo anche il supporto a GPU esterne per avere un esperienza di gioco notevolmente migliore.

Queste sono le quattro novità principali introdotte in macOS High Sierra. Ovviamente tutte le applicazioni sono state migliorate con nuove funzioni davvero comode che scopriremo meglio durante il loro utilizzo. Vediamo ora la guida dettagliata su come installare questa versione in maniera pulita per formattare il Mac.

Esistono diversi metodi per ripristinare il Mac, ma io voglio illustrarvi quello più radicale che vi permetterà di effettuare una installazione davvero pulita, senza il ripristino di backup, salvo ovviamente i vostri file importanti. Questa è un’operazione che io effettuo una volta all’anno per pulire il mio Mac ogni volta che viene rilasciata una versione maggiore del sistema operativo. Il backup potete sicuramente farlo per poi ripristinarlo senza problemi, ma in questo modo molto probabilmente potreste portarvi dietro anche quei file inutili che si creano col tempo, oltre a file corrotti. Vediamo dunque come formattare il Mac da USB.

Mac compatibili con MacOS High Sierra 10.13

  • MacBook Pro – Modelli dal 2010 in poi;
  • MacBook – Modelli da fine 2009 in poi;
  • MacBook Air – Modelli dal 2010 in poi;
  • iMac – Modelli dalla fine 2009 in poi;
  • Mac Mini – Modelli dal 2010 in poi;
  • Mac Pro – Modelli dal 2010 in poi.

Come capire il modello del proprio Mac

Per controllare il modello del vostro Mac vi basterà cliccare sull’icona della mela in alto a sinistra e successivamente su “Informazioni su questo Mac“. Vi si aprirà la schermata che vedete nell’immagine che vi ho caricato e voi dovete semplicemente guardare l’anno dove vi ho indicato.

Formattare il mac da USB



Formattare il Mac da USB – Guida dettagliata

Occorrente:

  • Backup del vostro Mac (qualora vogliate recuperarlo)
  • Connessione ad internet (meglio se veloce)
  • Una chiavetta USB di almeno 8 Gb, meglio se 3.0, o in alternativa un hard disk o SSD esterno
  • File di installazione macOS High Sierra – Link diretto
  • Disk Maker – Link diretto

1. Creare un backup del Mac

Come già detto potreste voler recuperare un backup dopo la formattazione, in questo caso potete semplicemente copiare su un dispositivo esterno tutti quei file che vi servono e che avete sparsi nel Mac, oppure potete semplicemente utilizzare Time Machine. Vi basterà aprire Preferenze di sistema>Time Machine, selezionare il disco su cui effettuare un backup (che quindi utilizzerete solo con Time Machine, finché volete voi ovviamente) e far partire il processo. Non dovrebbe impiegarci moltissimo, anche se non lo avete mai fatto.

Formattare il Mac da USB

2. Scaricare il file di installazione di macOS High Sierra

Per fare ciò vi basterà andare nell’App Store del vostro Mac e scaricare l’ultima versione disponibile di macOS. La trovate nello slider principale della home page, sulla destra tra i “link veloci”, tramite ricerca o, se proprio siete pigri, cliccando qui. Una volta giunti nella pagina di macOS vi basterà cliccare su scarica ed inserire le credenziali del vostro ID Apple se richieste. Una volta terminato il download, vi ritroverete l’installer tra le applicazioni.

Formattare il mac da USB

3. Scaricare Disk Creator e preparare il dispositivo USB

Per creare la nostra chiavetta USB con il nuovo sistema operativo utilizzeremo Disk Maker X. Dunque recatevi su questa pagina e cliccate sul bottone “Download Disk Maker X 7“. Una volta scaricato l’applicativo, vi basterà installarlo o semplicemente aprirlo dando conferma del fatto che proviene da uno sviluppatore esterno. Collegate la vostra chiavetta USB (o hard disk esterno qualora abbiate scelto quest’altro tipo di dispositivo) al vostro Mac, avviate Disk Maker e seguite la procedura alla lettera, dovrebbe comunque già riconoscervi l’installer di macOS High Sierra. Cliccate sul pulsante “Use this copy”. Una volta fatto tutto il procedimento vi basterà dare il consenso per formattare il supporto cliccando su “An 8GB USB Thumb Drive” successivamente selezionate il supporto e cliccate su “Erase then create the disk” inserite il codice di sblocco, partirà così tutto il processo di formattazione del dispositivo USB e copia dei file di installazione del sistema operativo. Una volta terminato vi darà un messaggio di conferma e potete cliccare su “Quit”. Non preoccupatevi se ci mette molto tempo, questo può variare di molto in base al dispositivo che state usando.

Formattare il mac da USB

4. Formattare il mac da USB e installare macOS High Sierra

Siamo arrivati finalmente al punto decisivo della guida. Dopo aver creato la chiavetta USB col sistema operativo, dovete spegnere il vostro Mac ed accenderlo nuovamente tenendo premuto il tasto ALT della tastiera. In questo modo il sistema anziché avviarsi normalmente vi mostrerà i dispositivi avviabili disponibili, che saranno sicuramente due: il vostro hard disk interno con il quale il Mac si avvia di solito in automatico, e la chiavetta USB con la dicitura “Install macOS High Sierra“, cliccate su quest’ultima per aprire il menu di recovery del Mac. Da questa nuova schermata la prima cosa da fare è formattare l’SSD del Mac in modo da cancellare tutto e renderlo pronto per una nuova installazione. Andate sulla voce Utility Disco, nella finestra che si apre selezionate l’SSD del Mac e cliccate su “Inizializza“; potete dare il nome che volete è indifferente (ad esempio macOS High Sierra) e state attenti a selezionare “Mac OS esteso (journaled)” come formato e il tipo di partizione GUID; date conferma e il programma formatterà il disco rigido. A questo punto potete chiudere Utility Disco e tornare alla schermata precedente. Da qui cliccate su “Installazione macOS” e vi si aprirà la vera procedura finale di installazione. Cliccate su “Continua” per tre volte di seguito, successivamente accettate le condizioni d’uso del sistema operativo, selezionate il disco su cui installare macOS High Sierra (ovviamente il disco che avete formattato in precedenza, quello con tutto lo spazio libero), andate avanti e cliccate su “Installa” per far partire finalmente l’installazione del sistema operativo. Una volta terminata la procedura di installazione potrete tranquillamente rimuovere il dispositivo USB (che vi consiglio sempre di tenere da parte perché potrebbe essere utile per qualsiasi motivo X) e proseguire con la classica configurazione del sistema. È davvero una procedura semplice, vi basterà seguire le indicazioni a schermo, vi chiederà di settore la lingua, effettuare l’accesso con il vostro ID Apple per iCloud, se volete ripristinare un backup (cosa che sconsiglio visto che abbiamo fatto tutta la procedura per una installazione pulita) ecc…

Formattare il mac da USB Formattare il mac da USB Formattare il mac da USB

5. Enjoy macOS High Sierra

Questo è il punto più bello della guida. Dovrete solo godervi il vostro Mac con macOS High Sierra, installando le applicazioni e i software che più utilizzate. Non dimenticate di effettuare un nuovo backup del sistema tramite Time Machine (potrete tranquillamente seguire la guida al punto 1.

Ovviamente qualora abbiate bisogno di aiuto o di un consiglio non esitate a commentare, saremo felici di aiutarvi.

Se volete restare aggiornati sul mondo della tecnologia seguiteci sui nostri social (oltre che sul blog) e da smartphone tramite il nostro canale Telegram, in modo da ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un articolo, o se abbiamo qualcosa da dirvi!

[Guida] macOS High Sierra: Formattare il Mac da USB ultima modifica: 2017-09-24T19:21:38+00:00 da Marco Rampino