apple pay in italia

Avevamo parlato dell’arrivo di Apple Pay in Italia già a marzo in questo articolo e vi avevamo parlato dei preparativi che Apple stava attuando per il lancio ufficiale di Apple Pay Italia.

Ed ora finalmente il servizio di pagamento di Apple è attivo nel nostro Paese! Sul sito del servizio troverete tutti i dettagli.

 

Cos’è Apple Pay e come funziona

Apple Pay è un metodo di pagamento rapido creato da Apple e già attivo in altri Paesi. Finalmente arriva anche in Italia e vi permetterà di pagare comodamente da iPhone o Apple Watch ed è comodissimo non solo nei negozi o nelle app, ma anche su Safari dove potrete pagare senza bisogno di creare account o fare login.

A differenza di quel che accade con le carte di pagamento, quando sei in un negozio e usi Apple Pay su iPhone e Apple Watch, tutto avviene in un attimo. Devi solo avvicinare l’iPhone al terminale (o POS) tenendo il dito sul sensore Touch ID. Oppure premere due volte il tasto laterale di Apple Watch mentre lo avvicini al terminale.

In Italia gli istituti bancari che hanno aderito ad Apple Pay sono Unicredit, Boon e Carrefour Banca basate sui circuiti Visa e MasterCard ma entro la fine dell’anno il servizio verrà esteso ai titolari di carte American Express e ad altre banche tra cui Fineco, Mediolanum, Widiba ecc.

Apple Pay

Mentre sono molte le catene di negozi in cui sarà possibile utilizzare Apple Pay:

  • Apple
  • Auchan
  • Autogrill
  • Carrefour
  • Eataly
  • ePricy
  • Esselunga
  • EuroSpin
  • LaGardenia
  • H&M
  • Leroy Merlin
  • Lidl
  • limoni
  • MediaWorld
  • Mondadori Store
  • OVS
  • La Rinascente
  • Sephora
  • Simply Market
  • Unieuro

Oltre a quelli elencati ci sono molti altri negozi che aderiranno all’utilizzo di Apple Pay.

 

Configurare una carta per Apple Pay

La procedura per configurare Apple Pay è semplice. Se siete possessori di una carta compatibile con il servizio ma che non ha ancora un app ufficiale potrete seguire queste semplici regole:

  • Andate su Wallet e toccate sull’icona con il simbolo più (+) nell’angolo in alto a destra.
  • Seguite i passaggi per aggiungere una nuova carta.
  • Toccate Avanti. La banca o l’istituto che ha emesso la carta verificherà i vostri dati e deciderà se puoi aggiungere la carta a Apple Pay. Una volta ottenute le informazioni, tornate su Impostazioni > Wallet e Apple Pay e toccate la vostra carta.
  • Una volta che la banca o l’istituto emittente ha verificato la vostra carta, tocca Avanti. Quindi iniziate a usare Apple Pay.

 

Se invece utilizzate una carta Unicredit potete scaricare la seguente app da App Store

Apple Pay

 

 

Download Monhey

 

 

 

 

Se invece avete una carta non in elenco ad esempio PostePay ma volete comunque utilizzare Apple Pay non disperate! Esiste Boon!

Con Boon avrete una carta di credito virtuale che potrete ricaricare a vostro piacimento. Esistono 3 diversi “livelli” del servizio: Start, Basic e Plus. Troverete nell’immagine tutti i dettagli.

Apple Pay

 

Potete scaricare l’app di Boon da App Store

 

Apple Pay

 

 

Download Boon

 

 

 

In entrambe le app seguite le indicazioni e riuscirete a configurare in pochi minuti le vostre carte ed abbinarle al Wallet

 

IMPORTANTE: Essendo il servizio attivo da poco ci sono ancora dei problemi. Molti utenti (me compreso) ancora non riescono a collegare Boon a Wallet. Ma nelle prossime ore il servizio sarà completamente funzionante.

Se avete difficoltà in qualche passaggio potete chiederci aiuto nei commenti.

 

Per le Aziende!

Se siete dei commercianti potrete richiedere gratuitamente sul sito ufficiale le decalcomanie di Apple Pay!

 

 

 

Se volete restare aggiornati sul mondo della tecnologia seguiteci sui nostri social (oltre che sul blog) e da smartphone tramite il nostro canale telegram, in modo da ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un articolo, o se abbiamo qualcosa da dirvi!

17 maggio 2017
Apple Pay

Apple Pay arriva ufficialmente in Italia: come funziona?

Avevamo parlato dell’arrivo di Apple Pay in Italia già a marzo in questo articolo e vi avevamo parlato dei preparativi che Apple stava attuando per il […]